e

Stefano Mongiusti

Compositore

Stefano Pietro Paolo Mongiusti, nasce a Cesena il 20 maggio 1981. Circondato da componenti familiari dediti all’arte e alla musica, dimostra dai primissimi anni di età una spiccata creatività artistica e musicale.  La sua musica non verrà accettata subito in Italia, mentre troverà notevole consenso in paesi come Regno Unito, Germania, America Centrale, Russia e Giappone. Sarà così eseguita in eventi pubblici come ad esempio le celebrazioni ufficiali nella ricorrenza della strage per la bomba su Hiroshima, in occasione della visita del Premier Renzi al Presidente Obama, in occasione del matrimonio fra il Principe inglese Harry e  Meghan Markle, ecc…
Da non dimenticare le varie collaborazioni con case di produzione cinematografica come la Pixar, la Warner Bros, la Paramount, Japan TV e altri. Particolare ammirazione per la passionalità della musica di Mongiusti è stata riconosciuta dal noto regista americano Oliver Stone in primis e dal produttore giapponese Ippei Kobayashi. Nel novembre del 2018 verrà convocato dal Presidente Sergio Mattarella per la consegna della medaglia e il titolo di Cavaliere della Repubblica italiana per l’alta rappresentanza della cultura italiana all’estero.
La produzione musicale di Stefano Mongiusti è davvero vasta in considerazione alla sua giovane età per cui ci limiteremo a citare solo le composizioni più rilevanti come le 2 sinfonie per orchestra da 85 elementi, 4 quartetti per archi, una sinfonia corale, le 9 sonate per pianoforte, 1 concerto per pianoforte e orchestra, i 12 studi per pianoforte, i trittici per duo violinistico, i quartetti per ottoni e legni, le fantasie per archi, brani che spaziano dalla musica popolare al canto melodico. Una particolare citazione va al lavoro di trascrizione per archi di musica ebraica e sinagogale.
“Nella mia testa suono più strumenti di quanti ne esistano.”
(S.Mongiusti)

 

Contatti:

info@bolognayouthchamberorchestra.it